Giorgio Carrozzini

Giorgio Carrozzini

Bello, bellissimo, meraviglioso e spettacolare! Avere un sito web con un video sull’home page rende il primo contatto i clienti più immediato. Un video rende la comunicazione attrattiva e più: calamita l’attenzione del navigatore. La sensazione è … WOW…

Tuttavia abbiamo già detto in una altro articolo (Sito web esteticamente bello o sito funzionante) che le due cose possono essere in conflitto. Un sito bello può non andare di pari passo con un sito che funziona adeguatamente bene.

La ristrutturazione di un sito web è un momento importante perché è l’occasione di ripensare il modo con cui ci presentiamo sulla rete con i nostri prodotti e servizi.
Un sito web ha regolarmente bisogno di una ristrutturazione che non deve essere solo un restyle grafico ma anche l’occasione di ripensare tutta la comunicazione.

Nei casi più estremi la ristrutturazione di un sito web richiedere che venga anche ridisegnata la grafica del logo per adattarlo sempre meglio alla comunicazione web e alle sue caratteristiche.

Come ristrutturare un sito web?

La tecnologia web si fa sempre più complessa, la comunicazione necessita di metodi sempre più raffinati. Sono sconsigliati il fai da te quando si hanno obiettivi economici ambiziosi.

Rivolgersi ad una web agency è la migliore delle scelte possibili.

Perché ristrutturare un sito web?

Ritoccare la comunicazione è necessario per adeguarla alle continue evoluzioni tecnologiche e rispondere alle crescenti necessità del mercato.

Cosa prevedere la ristrutturazione di un sito web?

Esistono differenti livelli di complessità per ristrutturare un sito web vediamo quali:

  1. Ristrutturazione dell’intera grafica e dell’intera comunicazione visuale (logo compreso);
  2. Ristrutturazione della sola veste grafica del sito;
  3. Ristrutturazione della navigazione, dell’usabilità e delle logiche di contatto;
  4. Ristrutturazione degli articoli e della comunicazione testuale;
  5. Tutto quanti i punti sopra…

Quale prassi migliore per la ristrutturazione di un sito web?

Naturalmente una comunicazione coerente e priva di sbavature è quella che prendere in considerazione tutti i punti sopra descritti. Dal logo alla scelta dei caratteri, dagli spazi vuoti alla scelta delle immagini, un sito web pienamente efficace è quello che ha previsto uno studio dettagliato di ogni singolo elemento.

Restyle sito webRistrutturazione e restyle di un sito web con budget ridotti

Una ristrutturazione economica di un sito web è possibile partendo dalla ristrutturazione della veste grafica adattandola per quanto possibile agli elementi già presenti sul sito web.

Se dovessimo suggerire da quale elemento iniziare la ristrutturazione di un sito web, tuttavia, noi certamente inizieremmo dalla qualità dei testi e degli articoli.

La ristrutturazione dei testi già esistenti all’interno di un sito web è più semplice e meno costosa. Si possono riscrivere i testi in modalità SEO (Scrittura dei testi finalizzata al posizionamento) oppure si possono riscrivere i testi semplicemente migliorando il linguaggio, la grammatica, l’ortografia.

I testi tuttavia sono centrali perché rappresentano da un lato il contenuto del nostro sito web e dall’altro devono chiarire precisamente il valore aggiunto dei nostri servizi e dei nostri prodotti.

Ristrutturazione e progettazione grafica sito web

Questo tipo di soluzione, per ridare vita e colore al tuo sito web, è certamente quella che impone una maggior mole di lavoro. Spesso può essere la più costosa perché può richiedere l’intervento di un brand strategist capace di fornire una visione prospettica a tutto il progetto.

Si inizia con la progettazione del brand nelle sue caratteristiche più teoriche. Noi abbiamo ideato un percorso che tira fuori le imprese dalla palude “disorganizzata” del lavoro quotidiano. Il nostro percorso, chiamato simpaticamente “Metodo Evoluzione” prevede un impegno notevole da parte dell’azienda che deve mettere a disposizione il proprio tempo per mettere le basi a tutto il progetto.

In secondo luogo viene elaborato il logo e la comunicazione grafica. Anche qui le risorse messe in campo sono numerose ma qui entra in gioco la professionalità della web agency che guida l’impresa nelle scelte migliori.

Si prosegue con la costruzione dei contenuti e dei testi che andranno inseriti nel sito web.

In ultimo e non meno importante si inizia la costruzione del sito web e delle sue pagine.

Un percorso lungo e laborioso che deve portare alla realizzazione di un prodotto migliore di quello di partenza.

Una ristrutturazione deve essere l’occasione di migliorare il proprio sito web. La consulenza professionale di una web agency è essenziale.

Hai bisogno di ristrutturare il tuo sito web?

Chiedi una valutazione ed una consulenza per capire quali passi compiere se hai bisogno della ristrutturazione del tuo sito web. Possiamo progettare un percorso di ricostruzione, che preveda fasi successive e si adatti al tuo budget.

Contattaci per la Realizzazione di un sito web a Roma e in tutta Italia

Please let us know your name.
Email non valida usa la tua mail aziendale... prego...
Invalid Input
Invalid Input
Please let us know your message.
Invalid Input
Invalid Input

Trovare clienti è il problema primario di ogni progetto imprenditoriale. Una landing page è ormai indispensabile per stabilire un primo contatto con i clienti.

Vuoi realizzare una landing page per le tue campagne pubblicitarie? Tentiamo di fare un po’ di ordine sull’argomento.

Cos’è una landing page e come è costruita

Un landing page è una pagina web con delle caratteristiche molto specifiche. Serve essenzialmente a creare un contatto diretto con i clienti nel minor tempo possibile.

Quando si lancia una campagna pubblicitaria su un sistema di Advertising (Google AdWords o Facebook) si può decidere di portare il cliente sul nostro sito web o meglio sulla nostra landing page per tentare di fargli compiere delle azioni ben precise.

L’utente, attratto dalla campagna pubblicitaria, arriva sulla landing page (pagina di atterraggio) e riceve in modo rapido e sintetico alcune informazioni riguardo alla nostra offerta. In questa pagina web l’utente deve essere portato a compiere delle azioni ben precise come fornire i propri recapiti per essere ricontattato o sottoscrivere l’acquisto o l’abbonamento ad un prodotto.

Quali sono le caratteristiche tecniche di una landing page correttamente costruita?

La maggior parte delle informazioni devono trovarsi “above the fold” ovvero nella schermata visibile della pagina, senza che sia necessario alcun tipo di scroll della pagina.

Deve contenere una headline accattivante scritta in un linguaggio pubblicitario (non SEO poiché non avrebbe senso) capace di stimolare e rispondere al bisogno del potenziale cliente.

Realizzazione landing page | Seinforma Web AgencyLa call-to-action, ovvero l’azione che deve compiere l’utente deve trovarsi anch’essa above the fold in modo da stimolare l’utente a compire l’azione (compilazione del form o chiamata di un numero telefonico) subito nel più breve tempo possibile.

Spesso si suggerisce di inserire un video ed un breve testo che chiariscano rapidamente il valore aggiunto dell’offerta.

Tutto ciò che si trova nella pagina ma fuori dallo schermo (ciò che necessita dello scroll della pagina) può andare a fornire specifiche spiegazioni o approfondimenti.

È suggerito di ripetere l’inserimento della call-to-action anche nella parte bassa della pagina per facilitare l’utente evitando che debba ritornare in altro in caso si fosse convinto di compiere un’azione di contatto.

Caratteri tipografici, grandezza del carattere, colori devono essere studiati per facilitare la lettura a colpo d’occhio poiché l’utente non spenderà moltissimo tempo per leggere tutta la landing page nel dettaglio.

Cosa scrivere in una landing page?

Il testo deve avere tre caratteristiche fondamentali:

  • L’offerta deve essere circoscritta a qualcosa di specifico e che rappresenti una soluzione precisa ad un problema.
  • Il linguaggio deve essere emozionale e coinvolgente.
  • La headline deve offrire un “vantaggio” aggiuntivo gratuito che attragga ulteriormente i nostri potenziali clienti.

Realizzare una landing page richiede non sono una buona capacità di progettazione in HTML. Non basta che la pagina sia elegante, esteticamente gradevole.

L’aspetto più complesso della landing page riguarda la progettazione sotto il profilo del “marketing” che deve prendere in considerazione le caratteristiche del target, del livello di consapevolezza dei clienti relativamente a prodotti e soluzioni.
Un lavorazione marketing di questo tipo necessita una notevole esperienza ed una progettazione accurata.

Contattaci per la Realizzazione di un sito web a Roma e in tutta Italia

Please let us know your name.
Email non valida usa la tua mail aziendale... prego...
Invalid Input
Invalid Input
Please let us know your message.
Invalid Input
Invalid Input

Quanto costa una landing page?

Una landing page costa certamente meno di un sito web e può andarlo sostituire pienamente se il nostro obiettivo è vendere un unico prodotto o desideriamo costruire il nostro portafoglio di clienti prospect (ovvero potenziali clienti).

Una landing page può costare da un minimo di 100 euro fino ad un massimo di 250 euro a seconda delle web agency o del freelance che la porpone.

Quello che può far lievitare i costi della landing page in realtà non ha a che vedere con la programmazione web della pagina in se… I costi possono lievitare se a supporto della landing page vogliamo fare una analisi di mercato per dare delle indicazioni più precise al web designer e al copywriter su come realizzare la landing page.

Se cerchi uno stimolo creativo noi riassumiamo semplicemente con una parola: “Pinterest”. L’unico grande curioso, interessante, funzionale social che attraverso l’uso delle foto può stimolare la creatività come nessun altro social riesce a fare.

Quando cerchi ispirazione per qualunque cosa, e quando dico qualunque cosa, Pinterest è il social meglior concepito per trovare idee creative.

Il preventivo per la realizzazione di un sito web è la fase preliminare per iniziare a pensare ad un progetto web. Sia nel caso in cui si decida di rinnovare un vecchio sito web, sia nel caso si voglia costruire un sito web completamente nuovo è per tutti importante riuscire a fare un corretto bilanciamento fra costi e funzionalità del sito.

Cos’è un sexy shop online se non altro che un negozio di prodotti che vende attraverso la rete? Vuoi vendere prodotti per adulti? Per noi non fa molta differenza se vuoi aprire un sexy shop online oppure un negozio di vernici super-bianche.

La tecnologia per realizzare un e-commerce è la stessa qualunque sia il prodotto che proponi. Può cambiare la grafica, la modalità di navigazione e le strategie per catturare il cliente… ma la base tecnologica non cambia molto.

Quale tipo di piattaforma web prediligere per un e-commerce?

Le piattaforme più note per poter creare un e-commerce sono:

  • Prestashop
  • Magento
  • Wordress WooCommerce
  • Joomla E-Shop o Virtuemart
  • Open Cart
  • Piattaforma personalizzata in formato “proprietario”.

Ciascuna di queste piattaforme ha i suoi vantaggi e privilegi. Naturalmente prima di sceglierne una è consigliabile farsi dare una consulenza web da un web agency di professionisti.

Sono tutte piattaforme ideate per un veloce e semplice utilizzo da parte del suo utilizzatore. Anche quando non si ha conoscenza del linguaggio HTML, CSS o Java è possibile utilizzare un sito e-commerce ottenendo ottimi risultati. Sono piattaforme che per la maggior parte posso essere autogestibili ed aggiornabili quotidianamente con un minimo di manutenzione.

I fattori che incidono sulla scelta della piattaforma web sono innumerevoli ma certamente il più importante di tutti è il budget iniziale con il quale si desidera iniziare la propria esperienza di e-commerce.

Quando fare un sito e-commerce?

Se stai pensando di realizzare un sito web e-ecommerce sappi che sei già in ritardo e più tempo lascia passare più c’è rischio di acquisire ritardo.

La cosa fondamentale è agire subito. Ma tutto e subito non si può avere perché questo avrebbe un costo insostenibile. Si può guadagnare nel tempo coltivando il vantaggio cumulativo. Si apprende l’uso di imparano le tecniche, si acquisiscono nuovi metodi lavorativi. L’utilizzo di un sito e-commerce può essere allo stesso tempo semplice (come per l’inserimento dei prodotti) e allo stesso tempo difficile (quando si vuole stimolare l’acquisto dei propri prodotti) lavorando sul marketing e la comunicazione.

Un sexy-shop online ha prodotti ad alto rendimento

L’uso di prodotti per adulti e la vita sessuale sono in continua ascesa, si sono rotti molti vincoli culturali che rendevano l’utilizzo circoscritto ad una fascia di popolazione ridotta.
Oggi internet ha reso possibile l’acquisto dei giocattoli per adulti nel pieno anonimato. Questo significa che si è ampliata notevolmente la base di potenziali clienti.

Se la realizzazione di un sexyshop online è accompagnata da una buona attività di blogging intorno agli argomenti del sesso e della sessualità il ritorno sul lungo periodo diventa ancora migliore.

Quali prodotti si vendono maggiormente in un sexy-shop online?

Sono numerosi i prodotti che riscuotono un ampio successo nei sexyshop online. Ovviamente i prodotti per le signore, i famosi falli di gomma, quelli vibranti per lei e per lui, le creme e i lubrificanti. Molti di questi prodotti sono di largo consumo vengono acquistati e ri-acquistati più e più volte dal cliente che ne fa uso.

Molti dispositivi per adulti si rompono, molti vengono utilizzati una sola volta e cambiati con prodotti di più alta qualità.

Il bacino d'utenza è sempre più crescente. Esiste, infatti, una varietà tale di prodotti intorno al sesso che è pari solo al numero delle infinite sfumature della lussuria umana.

Non vi chiediamo di valutare se questo sia “sensato” o “morale” per la vita dell’individuo, non è nella nostra visione del modo tentare un giudizio su tutto questo. Tuttavia se questo può essere un’occasione e un’opportunità di business… beh! Perché no? Creare un sexy-shop online può dare la possibilità di crearsi un nuovo lavoro o ampliare il proprio mercato da uno più grande.

Dal magazzino al sexy-shop online il passo è un e-commerce

Se hai un magazzino o un sexyshop fisico e vuoi aprire un negozio online possiamo offrirti la consulenza, la progettazione e la realizzazione del tuo e-commerce con prodotti per adulti.
Ti seguiamo per un anno e ti aiutiamo a valorizzare il lavoro di accrescimento e aggiornamento del tuo sito web.

☎ 06.50.91.42.91

Chiedici come con un appuntamento al telefono o compilando il modulo di contatto qui di sotto.

Contattaci per la Realizzazione di un sito web a Roma e in tutta Italia

Please let us know your name.
Email non valida usa la tua mail aziendale... prego...
Invalid Input
Invalid Input
Please let us know your message.
Invalid Input
Invalid Input

Fai una bella ricerca sui motori di ricerca per capire quanto costa un social media manager? E forse fai una ricerca nella speranza che la risposta sia la più economica possibile.

Un social media manager ha numerose competenze: vuoi che ti rimbocchi le coperte la sera prima di andare a dormire? Spenga le luci in giardino e faccia la guardia tutta la notte?

Nessun problema… oggi attività va remunerata adeguatamente?

Lo sai quanto lavoro c’è dietro alla pubblicazione di un post su Facebook? Non è come star seduti sul divano, un occhio buttato alla TV e uno perso distrattamente sullo schermo pieno di crepe del tuo vecchio smartphone. Diciamo che dietro ad ogni post ben scritto c’è tanto lavoro.

La professione del social media manager

Prima di tutto quella del social media manager è una vera e propria professione. Che sia più o meno riconosciuta da percorsi formativi istituzionali questo non significa che non abbia la dignità di un lavoro a tutti gli effetti.
Quando un professionista sceglie di operare in un determinato settore (come quello dei social media e/o dei social network) il presupposto è che ne sappia qualcosa in più di quanto non ne sai tu che fai un altro lavoro.

Intanto la maggior parte dei social media manager ha dovuto faticare per costruirsi una conoscenza che ad oggi ancora non è affatto strutturata ed organizzata. Non esiste il manuale generale del social media manager anche perché si tratta di una materia che è in continua evoluzione. Anno dopo anno la tecnologia manda in obsolescenza le conoscenze dell’anno prima.

Va detto intanto che il social media manager deve essere una figura esperta in comunicazione e marketing. Non ci si può improvvisare comunicatori solo perché si è bravi a parlare in pubblico o scrivere due righe di un post. Per essere dei bravi comunicatori ci vuole una vocazione naturale e tanto lavoro alle spalle.

Il social media manager ha spiccate competenze digitali, conosce il web e le logiche che sottostanno ai processi di vendita ed acquisto on-line.

Un social media manager deve saper capire i dati statistici perché non basta sapere disegnare un buon post usando i preimpostati di “Canva” ma è indispensabile riportare al proprio cliente il “risultato” economico del lavoro svolto.

Cosa può fare un social media manager?

Prova a fare questa domanda precisa al tuo social media manager: “se investo la somma X di denaro, di quanto aumenta il mio fatturato?”.

Noi stessi, avvicinati da sedicenti social media manager abbiamo posti questa domanda. Nessuno si è mai sbilanciato in una vera netta risposta.

Chiaramente non è così semplice rispondere perché dipende dal prodotto, dal target e, ovviamente, anche dal modo di operare del social media manager stesso.

Un social media manager sicuro di se dovrebbe rispondere dicendo: tenteremo di fare una stima sulla base di tutti parametri che ci potrai fornire (prezzo dei beni, bacino d’utenza, ecc…).

Purtroppo nessun freelancer social media manager si lancia in una valutazione del genere perché poi dovrebbe rispettarla come fosse un cavillo contrattuale. Chi mai si legherebbe ad affermazioni di risultato di questo genere?

Meglio la pubblicazione di un solo post o di più post settimanali?

Quello che consigliamo è un’attività integrata fra i vari tipi di social. In una società che usa diversi canali per comunicare (Facebook, Pinterest, WhatsApp, Instagram, TikTok ed altri…) è bene che si possa presidiare quelli più importanti. Sarà il social media manager a suggerirvi il numero di post, le metodologie e i canali social da utilizzare per ottenere il miglior risultato.

Quanto costa, quindi, la gestione professionale dei social media?

Oggi per la gestione di un paio di post a settimana un social media manager può prendere dai 30 ai 60 euro. Per contratti più lunghi il costo può ridursi. Va detto che l’attività preliminare di studio ed informazione intorno all’argomento che si deve pubblicizzare è piuttosto lunga. Solitamente il costo iniziale di familiarizzazione con il prodotto e con il target può essere ammortizzato solo con contratti dalla durata più lunga.

Quello che consigliamo, infatti, è di farsi aiutare da un social media manager continuativamente per un periodo che può andare dai 3 ai 6 mesi. Solo su lunghi periodi di tempo si rientra pienamente dell’investimento fatto.

Non abbiamo risposto alla domanda: quando costa un social media manager

Quanto costa un social media managerFondamentalmente non riusciremmo a definire un prezzo perché come scritto un poco ironicamente all’inizio di questo articolo. Se volete un presidio al 100% dei vostri canali social il costo può variare di molto rispetto al post una tantum pubblicato una volta al mese.

Quello su cui poniamo maggiormente l’accento è fare attenzione al risultato economico. Ricordarsi sempre che ad un investimento deve corrispondere un adeguato ritorno economico.

Web agency o social media manager freelance?

Normalmente le web agency sono più costose ma non perché abbiano dei costi maggiori in termini di struttura organizzativa semplicemente perché nel concetto di web agency confluiscono più competenze specialistiche differenti. Ci si dedica con maggior cura alla singola specialità.
Avremo il copywriter che si occuperà della qualità del testo, il grafico che si occuperò delle immagini, lo strategista che si occuperà della progettazione dell’intera campagna. Tutti lavoreranno in modo sincronizzato per il migliore dei risultato.

Un freelance costa meno ed abbrevia i tempi di esecuzione del lavoro. Se è un bravo comunicato può ottenere anche ottimi risultati ma alle spalle deve avere una grande, grandissima esperienza di social media e naturalmente anche di web.

In una prima fase di lancio ci si può avvalere di un social media manager freelance per poi investire maggiori capitali interpellando una web agency più costosa ma capace di garantire il migliore dei risultati. Dipende, chiaramente, dal nostro budget.

Fotografo a Roma per siti web e social mediaSe stai realizzando un sito web oppure hai intenzione di realizzare un sito web sicuramente avrai bisogno di fotografie professionali per la tua azienda o la tua professione. Realizzare un servizio fotografico può cambiare la qualità del tuo sito web.

La sensibilità degli utenti è sempre più alta e sofisticata. Per competere adeguatamente su internet è necessario rappresentarsi in modo professionale con fotografie adatte ai siti web.

Pagina 1 di 16