Bonus pc e tablet 2021

Scritto da

Il bonus venne introdotto nella passata primavera in corrispettivo dell’implementazione sia dello smartworking che della didattica a distanza. Infatti il suddetto bonus permetteva alle famiglie più disagiate di digitalizzarsi e rimanere connesse in un periodo pandemico e complicato come quello che stiamo vivendo.

Come accedere al bonus

Il voucher è emesso da una società filo governativa cioè Infrastrutture e telecomunicazioni per Italia. Il reale problema del bonus è la richiesta che deve essere fatta al singolo operatore telefonico. Spesso può creare una serie di problematiche.

Infatti è proprio il fornitore a dover passare per la sopracitata società e gli operatori iscritti hanno l’obbligo di presentare un’offerta valida, con garanzie per i consumatori. E’ importante sapere che alcuni costi sono coperti dal contributo di stato altri sono legati al soggetto che sottoscrive l’offerta. Non tutta la connessione può essere coperta da bonus.
Quando si sta traslocando e si deve fare la voltura delle utenze, è bene informarsi per capire se il fornitore (vedi Sorgenia) sia presente anche lato telecomunicazioni e disponga di questi incentivi.Per questo è possibile contattare direttamente il servizio clienti.

Bonus: chi ne ha diritto e come funziona

Il bonus è uno sconto che viene garantito ai richiedenti che ne hanno veramente bisogno. Viene emesso sotto forma di voucher alle famiglie considerate indigenti in relazione alla valutazione del loro ISEE: la soglia scelta è quella dei 20.000 euro annui. Si pensa già in una seconda fase di estendere questo diritto a tutte le famiglie, così come alle imprese, il cui capitale annuo non superi i 50.000 euro ma per il momento nessuna notizia è stata diffusa. Ha tendenzialmente un funzionamento simile a quanto in passato era erogato come bonus docenti.
Il voucher ha un semplice funzionamento: viene riconosciuto uno sconto sul singolo apparecchio di 500 euro, come sconto fattura, oppure sulla connessione in fibra internet per 12 mesi, senza obbligo per la stessa di vincolarsi ad un contratto per più di 12 mesi (possibile rivolgersi ai fornitori per verificare la copertura internet della zona considerata dove si abita). Questa offerta deve decadere senza obblighi di rinnovo; resta ovvio che il cliente ha la possibilità di portarla avanti contrattualmente se lo desidera.
Molti operatori stanno approfittando di questo bonus, riconosciuto ad ogni nucleo familiare avente diritto, per modificare le proprie offerte.
E’ il caso di Iliad, per esempio, che ha migliorato la sua già validissima offerta di mercato, aumentando la velocità di connessione ed i giga inclusi.

Problematiche principali del bonus

Alcune problematiche direttamente legate al bonus sono emerse dalla sua analisi:

  1. Solo alcune connessioni sono legate a questo bonus (per lo più connessioni ultraveloci e moderne come 5G e fibra ottica);
  2. Computer e tablet possono essere scontati SOLO se legati direttamente alla connessioni internet, perciò rispetto al bonus insegnanti lo sconto è indiretto;
  3. L’utente formalmente non è in alcun modo libero di scegliere come ottenere il bonus ma è legato ad una connessione fissa che deve per forza sottoscrivere per ottenere il bonus.

Detto questo il bonus appare una grande opportunità, soprattutto per quelle famiglie che sono rimaste fuori dalla digitalizzazione degli ultimi anni e, con l'evolversi dei tempi, è ormai un requisito necessario.

Che sia uno sconto diretto o meno in questo contesto conta poco.

Vantaggi per i consumatori

Come detto, vantaggio principale è quello legato ad una maggiore digitalizzazione delle famiglie coinvolte, soprattutto perché indigenti.
Inoltre l’annessione di una connessione permetterebbe di integrare la propria abitazione con dispositivi intelligenti, monitorabili e  gestibili da remoto, solo grazie alla nuova connessione internet. Questa soluzione non solo aumenterebbe il comfort della casa, ma consentirebbe anche di risparmiare sui consumi delle bollette. I controlli permetterebbero di risparmiare una notevole quantità di denaro applicando offerte con fornitori più adatti e convenienti rispetto i propri consumi analizzati.

Il territorio nazionale inizia ad essere coperto per intero da queste forme di connessioni moderne.

Obiettivo di questo bonus è dunque quello di favorire una connessione internet prestante e degli apparecchi (tablet o pc) validi. E, in un contesto difficile come quello che stiamo vivendo, queste sono prerogative fondamentali per lavorare in maniera efficace da remoto.

Letto 295 volte